PERCHE' COSTRUIRE IN LEGNO

COMFORT ABITATIVO

Per Comfort Abitativo si intende il benessere percepito nell'ambiente in cui si abita. Le costruzioni in legno garantiscono un elevato benessere termoigrometrico grazie all'assenza di ponti termici, alla possibilità di traspirare ed alla permeabilità al vapore, caratteristiche che rendono l'ambiente salubre e privo di muffe e condense. Inoltre il legno grazie alla sua elasticità e porosità smorza la diffusione delle onde sonore a beneficio del benessere acustico.

DUREVOLEZZA

La durevolezza è una caratteristica data dalla combinazione delle proprietà dell'opera e dalle condizioni di esercizio a cui l'opera stessa è sottoposta. Le opere in legno in particolare offrono un' elevata durevolezza nel tempo dovuta al trattamento funghicida-insetticida ed all'essiccamento a cui viene sottoposto il legno ed ad una corretta progettazione, rendendo l'opera immune agli attacchi degli agenti atmosferici e/o patogeni. A testimonianza di quanto detto vi sono numerose costruzioni in legno che vantano secoli di vita anche se collocati in ambienti aggressivi, basti pensare al Tempio buddista di Nanchan eretto in Cina nel 782 d.C, la Pagoda di Sakyamuni con i suoi 67 metri di altezza e oltre 950 anni di vita e alle numerose chiese norvegesi (Stavkirker) costruite più di 800 anni fa. Alta durevolezza è sinonimo di ridotta manutenzione di tipo ordinaria e straordinaria.

RESISTENZA AL SISMA

La leggerezza e la capacità portante del legno lo rendono il materiale ideale per le costruzioni in zona sismica grazie ad un rapporto massa/resistenza simile all'acciaio, dal momento che avere un peso specifico cinque volte inferiore a quello del calcestruzzo armato si traduce in una forza sismica cinque volte inferiore. Inoltre le strutture in legno sono flessibili e deformabili grazie alle proprietà intrinseche del materiale e alla duttilità delle connessioni, per questo motivo sono in grado di dissipare ed assorbire le forze del sisma. Di recente nel corso di una ricerca di CNR-Ivalsa (Progetto Sofie) un edificio di 7 piani, 24 mt di altezza, è stato sottoposto ad ad un sisma indotto su tavola vibrante, resistendo ottimamente ad un sisma di magnitudo 7.2 della scala Richter, pari al devastante terremoto di Kobe in Giappone.

RESISTENZA AL FUOCO

Contrariamente a quanto si pensa il legno ha un'ottima resistenza al fuoco dal momento che la combustione avviene in maniera molto lenta, 0.7 mm al minuto e cosa più importante il legno carbonizza superficialmente creando una protezione che ostacola la propagazione del fuoco verso l'interno.

RISPARMIO ECONOMICO

Il risparmio economico è dato principalmente da due fattori: efficienza energetica e rapidità di esecuzione. La prima garantisce il risparmio energetico dal momento che i materiali utilizzati nelle opere in legno consentono di raggiungere valori di trasmittanza e sfasamento ottimali. La seconda permette di abbattere drasticamente tempi e costi del cantiere, andando a predisporre numerose lavorazioni e trattamenti direttamente in stabilimento con un maggior controllo di qualità del prodotto.

SOLIDITA' E AFFIDABILITA'

Il legno in generale ha numerose proprietà che ne fanno un materiale ideale per le costruzioni, offre infatti una elevata resistenza a trazione, compressione e flessione ed è un materiale elastico dal peso contenuto e con un coefficiente di dilatazione ridotto. Inoltre ha ottime caratteristiche termo-acustiche ed un'alta predisposizione alla lavorabilità.

SOSTENIBILITA'

Il legno ad oggi rappresenta l'unico materiale da costruzione proveniente da risorse rinnovabili. Costruire in legno significa quindi scegliere un futuro sostenibile in grado di salvaguardare l'ambiente e gli esseri viventi che lo abitano. Inoltre l' Unione Europea nei suoi Obiettivi 2020 ha imposto a tutti i membri comunitari
  • 20 % riduzione delle emissioni di gas serra
  • 20% del fabbisogno di energia ricavato da fonti rinnovabili
  • 20 % di aumento dell'efficienza energetica

TORNA SU